Articles by Francesco Giacomantonio

Francesco Giacomantonio

Francesco Giacomantonio, è dottore di ricerca in Filosofie e teorie sociali contemporanee e ha conseguito il Master di II livello in Consulenza etico-filosofica. Già docente a contratto in corsi di sociologia presso l’Università di Bari, è autore dei libri: Il discorso sociologico della tarda modernità, Il melangolo, 2007, Minima cura. Lunario del filosofo sociale, Aracne, 2008, Introduzione al pensiero politico di Habermas, Mimesis, 2010, Sociologia e sociosofia. Dinamiche della riflessione sociale contemporanea, Asterios, 2012, (con D’Alessandro, R.)Nostalgie francofortesi. Ripensando Horkheimer, Adorno, Marcuse, Habermas, Mimesis, 2013, Sociologia dell’agire politico. Bauman, Habermas, Žižek, Studium, 2014, (con D’Alessandro, R.)Post-strutturalismo e politica-Foucault, Deleuze, Derrida, Morlacchi, 2015, (con Pellitteri, M.)Shooting star-Sociologia mediatica e filosofia politica di Atlas ufo robot, Mario Luzi Editore, 2017, Il lungo addio della filosofia politica contemporanea. Processi storici e questioni epistemologiche, GoWare, 2018, Letture su società e politica nell’età della globalizzazione. 90 recensioni per comprendere il mondo attuale, GoWare, 2019 e ha diretto e curato La filosofia politica nell’età globale (1970-2010), Mimesis, 2013. Ha pubblicato, inoltre, saggi e contributi su volumi collettanei e su varie riviste accademiche, cartacee e online.


0

Hannah Arendt a teatro. Intervista alla drammaturga Valeria Simone

Hannah Arendt è considerata una delle figure intellettuali maggiormente influenti nei contesti del pensiero novecentesco. Molta della riflessione etica e politica contemporanea non cessa di far riferimento alle sue opere e per certi versi al suo stile eclettico. Recentemente, una drammaturga pugliese, Valeria Simone, già Ph. D. in Filosofia contemporanea presso l’Università di Bari, ha…

0

Coscienza della modernità, persistenza di Hegel

All’interno del denso immaginario occidentale, le riflessioni di Gottfried Wilhelm Friedrich Hegel continuano ancora a echeggiare significativamente: basti considerare, solo per proporre un esempio assai recente ed emblematico, che un intellettuale contemporaneo, tra i più presenti nei dibattiti attuali, come Slavoj Žižek ha fatto di Hegel uno dei riferimenti cardine (assieme a quelli per Karl…

0

Possibilità e destino attraverso i Karamazov. Suggestioni di un classico e vicende contemporanee

A duecento anni dalla nascita (11 novembre 1821), Fëdor Dostoevskij viene ancora giustamente celebrato per la enorme portata della sua produzione, capace di segnare la letteratura dell’Ottocento e al contempo di trascendere la sua epoca. Tra i suoi romanzi, l’ultimo, I fratelli Karamazov (facciamo qui riferimento all’edizione Einaudi, Torino, 2005), viene solitamente ritenuto la vetta…

0

Pensiero meridiano, sociologia e politica. Ricordando Franco Cassano

Franco Cassano, sociologo meridionale da poco scomparso, ha segnato una parabola intellettuale che ha alle spalle un percorso significativo, attraverso il quale, egli, incrociando sguardi e orizzonti epistemologici, simbolici, sociali e politici, ha delineato uno stile di pensiero che ha avuto riflessi importanti anche sull’opinione pubblica e sulle modalità attraverso cui pensare la realtà meridionale…

0

La fantascienza nell’età iperreale: leggere P.K. Dick attraverso la sociologia della conoscenza

Se si considera l’immaginario del genere fantascienza dell’ultimo mezzo secolo, nelle sue varie forme, dai romanzi al cinema, alle serie tv e ai fumetti, si trovano molti cultori di quest’ambito che non esitano a indicare lo scrittore americano P.K. Dick come uno degli autori il cui peso nella costruzione di tale immaginario è stato più…

0

Il “genio infelice” nelle serie cult: sentieri attraverso Fox Mulder, Dr. House e Spencer Reid

        Per quanto, nelle retoriche d’occasione e nelle convenzioni più ufficiali, l’intelligenza sia ovviamente riconosciuta tra le qualità e i valori più importanti e distintivi dell’essere umano, non sempre, in molte situazioni quotidiane, essa è davvero apprezzata e anzi, probabilmente, quando il livello di intelligenza di qualcuno lo porta a capacità di…

0

Scienza, cultura, conoscenza, coscienza: declinazioni sociologiche del sapere nel XXI secolo

    “Io so di non sapere” affermava Socrate nella Grecia classica, “Sapere è potere” ammoniva Bacone all’inizio della Modernità, “Sapere aude” sosteneva Kant, spiegando l’Illuminismo. Queste massime, e altre che si potrebbero ricordare, illustrano in modo evocativo come la dimensione del sapere ha costituito spesso una tappa fondamentale nelle grandi svolte evolutive del pensiero…

Scenari. Il settimanale di approfondimento culturale di Mimesis Edizioni Visita anche Mimesis-Group.com // ISSN 2385-1139